Torre del Greco

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • black color

Annunci

Immagine attiva
Kimia C.so Resina 390 Ercolano (NA)
Home arrow Notizie arrow Sport arrow "Invertiamo la rotta, siamo la Turris", parola di Mandragora
"Invertiamo la rotta, siamo la Turris", parola di Mandragora PDF Stampa E-mail
Scritto da andrea   
sabato 07 novembre 2009

ImageTutto in tre giorni: la mortificante sconfitta nel turno infrasettimanale con il fanalino di coda Ostuni, la rescissione di Longo con la Turris, l’annuncio del nuovo allenatore Bruno Mandragora- nella foto- Il momento di crisi che la squadra corallina stava vivendo da qualche settimana si è acuita con l’immeritata sconfitta, ma pur sempre una sconfitta, contro la modestissima Ischia e ha raggiunto l’apice con il passo falso casalingo di Mercoledì scorso con l’ Ostuni ultimo in classifica.

La partita con i pugliesi ha definitivamente dimostrato che l’avventura di Longo a Torre del Greco era giunta al capolinea. Giusto allora cambiare la guida tecnica, approfittando anche del turno di riposo che il calendario ha riservato ai corallini, e così, dopo aver annunciato la fine consensuale del rapporto con il tecnico di Pontecagnano, il presidente Gaglione si è guardato intorno e ha individuato in Mandragora, ex Sporting Neapolis, squadra con cui ha conquistato la serie C, il nuovo allenatore. Le parole del neo tecnico corallino mostrano subito il piglio di chi è disposto a rimboccarsi le maniche per togliere i corallini dal fondo della classifica: ” Dobbiamo invertire la rotta perché noi siamo la Turris”. Sul piano tattico, Mandragora sembra non avere dubbi: ” Il modulo della mia Turris sarà il 4- 4- 2 fatto di un gioco semplice, con inserimenti e sovrapposizioni. Mi preme, però, registrare innanzitutto il pacchetto arretrato perché sia che una squadra voglia vincere un campionato sia che voglia salvarsi, deve prendere meno gol possibili”. Al momento quella corallina è una squadra con il morale sotto i tacchi ed ecco perché Mandragora sa bene che dovrà “iniziare a lavorare sulla mente e sulla psicologia, poi passeremo ad atletica e tattica”. Domenica i corallini saranno impegnati a Casarano dove i pugliesi sono in netta ripresa: occorreranno grinta e cuore, altro che calcio spettacolo…

Fonte: Latorre1905.it

Ultimo aggiornamento ( sabato 07 novembre 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
Advertisement

Login utente

Articoli correlati