Torre del Greco

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • black color

Annunci

Immagine attiva
Kimia C.so Resina 390 Ercolano (NA)
Home arrow Notizie arrow Sport arrow AMATORI RUGBY TORRE DEL GRECO VINCENTE SU TUTTI I FRONTI
AMATORI RUGBY TORRE DEL GRECO VINCENTE SU TUTTI I FRONTI PDF Stampa E-mail
Scritto da andrea   
mercoledì 27 gennaio 2010

ImageEmozioni e spettacolo ci hanno riservato sabato sera i giocatori dell'Amatori allo stadio Liguori con una brillante prestazione. Vincendo contro la seconda in classifica hanno dimostrato di essere una squadra a tutti gli effetti con il bel gioco che prodotto. Ebbene si, gli oltre trecento spettatori si sono davvero divertiti, gruppo, concentrazione e prestanza atletica soddisfacente hanno fatto si che la squadra porta a casa quattro punti preziosi ai fini della classifica. Punteggio finale, che sta un po’ stretto ai torresi, è stato di 18 a 16. La prima giornata del girone di ritorno non poteva cominciare meglio. Il mister Panariello Giancarlo, in questa lunga pausa, ha fatto un buon lavoro, preparando atleticamente i ragazzi e convincendoli che sono i primi della classe.

 

Passiamo alla cronaca: Dopo solo tre minuti un calcio di punizione trasformato dai nostri porta il risultato di 3 a 0. Il predominio territoriale dei Torresi si vede e quasi tutte le touche e le mischie vengono conquistate dai giocatori del mister Giancarlo Panariello, sempre molto accorti e uniti.
Ma dopo 20 minuti gli avversari si portano in vantaggio sul 9 a 3. può sembrare un paradosso, ma gli avversari si sono portati tre volte nella
nostra metà campo e in quelle occasioni per tre stupidi falli subiti trasformano tre calci di punizione. Questo porta un po’ di amaro in bocca.
Nonostante l'Amatori produce buone azioni,si difende bene,e ha una prevalentemente superiorità territoriale si trova in svantaggio. Gli spettatori
rimangono increduli quando la Partenope con una azione solitaria va in meta e trasforma portando al 27' il risultato di 16 a 3. La squadra non molla mai, anzi reagisce ancor di più e dopo due minuti trasforma un calcio di punizione accorciando le distanze 6 a 16. L'amatori non molla mai e con una azione da manuale al 39' concretizza andando in meta con l'ottimo Giuseppe Stasi la stessa viene trasformata. Si va al riposo col punteggio di 13 a 16. Il secondo tempo inizia con la solita supremazia torrese, ma non si riesce a concretizzare. I giocatori si trovano il più delle volte a cinque metri dalla linea di meta, ma la Partenope è molto brava a difendere e respingere gli attacchi torresi.Al 10' la svolta della gara. Dopo varie incursioni dei nostri avanti Francesco Mennella raccoglie un buon pallone e lo porta in meta entrando tra
un "buco" lasciato dagli avversari e il punteggio cosi si porta a 18 a 16 per il Torre.
La Partenope pensa solo a difendere e l'Amatori non riesce più ad andare in meta. Con i giocatori della Partenope ormai spenti e che pensano solo a difendere, finisce la gara con la piena soddisfazione del mister Panariello dei giocatori e del pubblico presente che si è davvero divertito. Trovare il man of the match è davvero difficile, ma tra Daniele Calabrese e Giuseppe Stasi (i migliori) devo dare il titolo al secondo perché ha dalla sua parte la meta del primo tempo. Negli spogliatoi già si pensa alla prossima partita di sabato 30 Gennaio sera sempre al Liguori.

Autore: Vincenzo Panariello


L’under 18 non riesce a giocare per l’imprevista indisponibilità di campo, dovuto all’inizio di un match di calcio dilettantistico con ben 90 minuti di ritardo, facendo slittare fuori tempo massimo l’incontro con il Paganica rugby.

Autore: Salvatore Losciale

(UNDER 16) AMATORI TORRE DEL GRECO – RUGBY PORTICI 43 a 3 (5 a 0).

Il pronostico sembrava già scontato, ma invece come in ogni buona tradizione, in una partita di rugby di scontato vi è solo il fischio finale dell’arbitro. Gli avversari, con ben 18 elementi, si sono presentati in campo certi di dare battaglia su tutti i fronti e cosi è stato. Infatti il primo parziale termina con striminzito 12 a 0 per i casalinghi. Il Portici è risultato dotato di una mischia di tutto rispetto dove si sono visti i migliori sviluppi tecnici. Il secondo tempo, i corallini hanno pigiato il piede sull’acceleratore, dando l’impressione agli spettatori di un vero assedio a forte Apache. Solo due follate offensive, ben arginate da placcaggi estremi, hanno rotto l’aggressività dei casalinghi. Per dovere di cronaca sportiva, le mete realizzate dal collettivo, sono state finalizzate da Della Guardia (ben 4), Mattiello, Lavezzi e De Bellis. Il lavoro differenziato tre quarti ed avanti sta dando i primi risultati, infatti la meta di Lavezzi è stato il risultato di ben 4 pick and go dove tutta la mischia ha espresso la proprie capacità. Certamente la meta capolavoro sono state le prime due dove un onnipresente Crocifoglio ha fatto dei perfetti off-load e dei sottomano impeccabili, consentendo il raddoppio dei tre quarti creando uomini in sovrannumero in attacco. Un menzione d’onore va certamente al Capitano Della Guardia che, giunto in area di meta, ha ceduto l’ovale per la realizzazione a De Bellis per ringraziarlo del silente lavoro in mischia e touche.

Va ricordato che il Capitano è stato autore di mete capolavoro dove con i suoi repentini cambi di direzione ha letteralmente ubriacato la difesa avversaria. Man of the match dei tre quarti certamente va a Crocifoglio Vincenzo che pur non realizzando ha sciorinato in attacco ovali d’oro ed in difesa ha eretto barricate sui quindici metri, ma il titolo di man of the match degli avanti, pur essendo meritevoli la mischia intera, và a Pepitone Giampiero che è stato sempre un arma puntata addosso agli avversari (e pensare che ha iniziato da soli due mesi). Ultimo e non ultimo va ricordato che il direttore di gara Sig. Boffula Roberto, che ha egregiamente e sagacemente diretto l’incontro, senza sbagliare nulla. Il coach Losciale Salvatore e l’Assistant coach Esposito Raimondo, hanno fatto rilevare la buona tenuta del collettivo che nel secondo parziale ha aumentato il ritmo gara, mettendo in seria difficoltà gli avversari. Rimane da fare ancora parecchio lavoro sui placcaggi, e su quegli elementi che non hanno ancora nelle gambe i fatidici 45 minuti di gara. Oggi parlare è facile con una vittoria quasi già scritta, ma fino a qualche mese fa si parlava del lavoro di “pochi per i tanti”, oggi possiamo serenamente discutere dell’inizio dell’era “lavoro di tutti per tutti”. Buono l’esordio in gara del neo acquisto D’Amico Salvatore, che ha ben retto nell’inedito ruolo di pilone anche se un po’ spaesato in campo.

Formazione: Esposito P., De Bellis S., Lavezzi V.(.Cap), Ascione A., Turco E., Aronimo M., Della Guardia E.(Cap), Mennella F.M., Mattiello S., Borrelli M., Liquori R., Turco E., Caldarelli G.D., Esposito P., Despucches E., Izzo L.,Gaviglia F., Crocifoglio V., Mazza L.G, Mercogliano Luca J., Sorrentino G., D’Amico S.

Ufficio Stampa Amatori Rugby Torre del Greco

 
< Prec.   Pros. >
Advertisement

Login utente

Articoli correlati