Torre del Greco

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • black color

Annunci

Immagine attiva
Kimia C.so Resina 390 Ercolano (NA)
Home
3 a 1 al Matera. La Turris riprende il cammino PDF Stampa E-mail
Scritto da andrea   
martedì 19 gennaio 2010

ImageLa Turris si riprende i tre punti e fa pace con i tifosi, rimasti scottati dalla debacles interna di sette giorni fa con l’Angri. Una vittoria tutta cuore quella degli uomini di Mandragora, che si impongono per tre reti a una, ai danni di un Matera arcigno, partito ad inizio stagione con propositi di vertice, ma che già da qualche tempo ha rivolto la sua attenzione esclusivamente sulla Coppa Italia. Una metamorfosi radicale quella vista ieri, tre gol e tre punti che costituiscono un autentico toccasana: la Turris tiene insomma fede a tutti i propositi della vigilia, sfoderando una condotta di gara perfetta, condita prima dal vantaggio iniziale (5’), poi un intero primo tempo all’insegna di una manovra fluida e pungente, quindi una ripresa in cui carattere, organizzazione e gioco hanno di fatto chiuso ogni conto con i lucani. Corallini in campo con alcune novità di rilievo rispetto alla scorsa settimana: in difesa torna Cuomo a presidiare la corsia di sinistra, mentre a metà campo tocca ai giovani D’Ambrosio (tra i migliori in campo) e Vivona affondare lungo le fasce, con Visciano e Coppola chiamati invece a comporre la coppia centrale. Veemente l’avvio della Turris, che passa già al 5’ con D’Ambrosio, abile a profittare di un errato disimpegno di un difensore lucano: vinto il contrasto col portiere in uscita, per il centrocampista corallino è poi uno scherzo metterla dentro.

Turris pericolosa in tre occasioni fra il 16’ ed il 20’: prima D’Angelo blocca la conclusione morbida di Russo dal limite dell’area, poi Visciano (botta dalla distanza) e Longobardi (in acrobazia), non in quadrano di poco lo specchio della porta.Ancora Russo- su punizione- al minuto 27, con la sfera che finisce di un nulla alta sulla traversa. L’unica sortita offensiva di marca lucana matura al 29’, con Visciano abile a sbarrare la strada a Campo lungo l’out sinistro. Fallito il raddoppio ad inizio ripresa (corre il 1’), con D’Ambrosio che da posizione favorevole manca di un soffio il bersaglio, i corallini incassano al 10’ il pari lucano: è Carretta a ribadire in rete un pallone che Sorrentino- tradito dalla traiettoria della sfera, su retropassaggio- intercetta ma non trattiene. Passano appena due minuti e la Turris, sfoderando una reazione convincente sia sul piano caratteriale che su quello del gioco, si riporta in vantaggio con Longobardi (quinto gol in biancorosso) che, su spunto di D’Ambrosio, con opportunismo infila D’Angelo sotto misura. Conti chiusi al 17’, quando Russo realizza il penalty (si tratta per del dodicesimo sigillo) rimediato proprio da Longobardi. Da li in poi c’è tempo soltanto per dar spazio agli ingressi di Teta, Vitale e Leccese, al posto degli stremati Visciano, Longobardi e Russo, con quest’ultimo che sarà costretto a saltare la prossima con la Sibilla Bacoli, per l’ammonizione rimediata su un dubbio atterramento in area di rigore. La gara sfila così senza sussulti fino al triplice fischio del direttore di gara.

Fonte: Forzaturris.it

 
< Prec.   Pros. >
Advertisement

Sondaggio

Qual'è il tuo giudizio sulla differenziata a Torre del Greco?
 

Che tempo fa...

Temp: °
Wind Chill: °
Umidità: %
Velocità:  
Direzione.: °
Barometro.:  
Visualizza più dettagli
Servito da: 

Login utente

Utenti Online

Nessun utente online
Guests: 1

Statistiche Comunità

32777 registrati
1787 M
30989 F
0 questo Mese