Torre del Greco

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • black color

Annunci

Immagine attiva
Kimia C.so Resina 390 Ercolano (NA)
Home arrow Notizie arrow Cronaca arrow Circumvesuviana codici Campania chiede un incontro con la Regione
Circumvesuviana codici Campania chiede un incontro con la Regione PDF Stampa E-mail
Scritto da andrea   
lunedì 14 dicembre 2009

ImageSi profilano gli ennesimi disagi per gli utenti della Circumvesuviana, acuiti ancora di più dall’avvicinarsi delle vacanze natalizie e l’inevitabile aumento dei viaggiatori. La settimana scorsa c’è stato un primo assaggio di quello che potrebbe diventare un vero e proprio calvario: a causa della chiusura di molte biglietterie, gli orari e le coincidenze sono totalmente “saltate” e la gente ha dovuto fronteggiare insopportabili ritardi e molte altre seccature.

Stando a quanto appreso, la chiusura delle biglietterie sarebbe dovuta al legittimo rifiuto del personale di effettuare l’orario straordinario. Si tratterebbe di una velata forma di protesta in conseguenza della decisione dell’azienda di trasporto di avviare corsi di formazione professionale, volti a rivedere le mansioni del personale di contatto delle stazioni. Si vocifera, infatti, che la nuova mansione dovrebbe comportare sostanzialmente la fine della vendita dei biglietti in stazione, mentre il personale verrebbe utilizzato per una maggiore assistenza alla clientela effettuata nella sala d’attesa e non più dietro allo sportello.

Sulla questione è tuttora in atto un confronto tra l’azienda e i sindacati. L’Associazione Codici Campania – Centro per i Diritti del Cittadino – ha intanto scritto all’assessorato ai trasporti della Regione Campania per segnalare i disagi derivanti da questa vertenza, nonché l’ennesima incapacità della Circumvesuviana di offrire un servizio decente ai suoi utenti.

"La Regione prenda atto che la Circumvesuviana è un’azienda allo sbando e intervenga in tempi rapidi – dice Giuseppe Ambrosio, segretario regionale di Codici – dopo i guasti ai treni, le loro continue soppressioni e i ritardi ormai all’ordine del giorno, questa nuove problematica ci preoccupa non poco per le possibili conseguenze negative sui pendolari. Chiediamo un incontro con l’assessore regionale ai trasporti, al quale consegneremo l’elenco di tutte le inadempienze della Circumvesuviana".
L’Associazione rileva anche che con le imminenti festività natalizie i disagi e i disservizi potrebbero ulteriormente aumentare. Preoccupa, inoltre, l’ipotesi di soppressione delle biglietterie.

"Non tutti i viaggiatori sanno che i biglietti si possono comprare anche presso negozi convenzionati, tabaccherie ed edicole. Gli esercenti, inoltre, che su ogni biglietto venduto percepiscono una percentuale bassissima, non possono certo sostituirsi al personale delle stazioni, storicamente punti di riferimento per i viaggiatori – aggiunge Giuseppe Ambrosio – Questa decisione, inoltre, finisce ancora una volta col penalizzare le linee che da sempre subiscono danni, la Sarno – Ottaviano – Napoli, la Baiano – Nola – Napoli, sicuramente poco attrezzate nel caso in cui dovessero essere soppresse le biglietterie".

(Fonte foto: Rete Internet)

Autore: Com. Stampa
 
< Prec.   Pros. >
Advertisement

Login utente

Articoli correlati