Torre del Greco

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • black color

Annunci

Immagine attiva
Kimia C.so Resina 390 Ercolano (NA)
Home
Commissariamento delle ASL: la fine per il Maresca PDF Stampa E-mail
Scritto da Mariano   
lunedì 23 marzo 2009

Il sindaco di Torre del Greco chiede il passaggio dell'ospedale torrese all'ASL Napoli1
 

 Le ASL campane sono state commissariate: un avvenimento che ha suscitato non poco stupore. Già due settimane fa il Ministro del Welfare Maurizio Sacconi aveva preannunciato dei mutamenti nella gestione delle ASL campane. “Non stiamo parlando di razionare le prestazioni, ma di allargarle riducendo la dinamica della spesa – ha dichiarato Sacconi in un’intervista al settimanale l’Espresso – Dobbiamo evitare che la spesa sanitaria cresca secondo tendenze che ne fanno prevedere più del raddoppio entro il 2050”.

 

Il provvedimento si è reso necessario allo scopo di attuare il piano di accorpamento delle aziende sanitarie previsto dalla legge 16 del 28 novembre 2008. Il numero delle ASL verrà ridotto da 13 a 7. Tutti i direttori generali, dunque, sono stati rimossi dall’incarico e al loro posto sono stati individuati dei commissari che avranno il compito di procedere all’attuazione della predetta legge e che entro il 30 giugno dovranno determinare la condizione per un assetto organizzativo più snello ed efficiente. L’ASL Napoli 1, la più grande ed indebitata d’Europa, che oltretutto gestisce la costruzione dell’Ospedale del Mare, retta finora dal Prof. Di Minno, sarà affidata alla Dott.ssa Grazia Falciatori, capo di gabinetto del Presidente della Regione Campania; a capo delle ASL Napoli 4 e Napoli 5, invece, ci sarà l’Avv. Loredana Cici, capo dell’ufficio legislativo del Presidente della Regione Campania. Salva solo l’ASL di Benevento perché non ha subito accorpamenti. Prevista anche la riduzione dei distretti, che passano da 97 a 72. Una rivoluzione il cui obiettivo è la riduzione del deficit sanitario. A fine mese è prevista una riunione a Roma in cui la Regione Campania deve portare atti concreti che dimostrino la ferma volontà del governo regionale a rientrare con la spesa sanitaria. Tra questi ”atti concreti” rientra lo smembramento dell’ospedale Maresca, attualmente appartenente all’ASL Napoli 5. Proprio a proposito di questa appartenenza il sindaco di Torre del Greco, Dott. Ciro Borriello, ha rivolto un appello al Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino,  e all’Assessore alla Sanità, Angelo Montemarano. “Chiedo di considerare ogni possibile strategia affinchè il prestigioso ospedale Maresca sia collocato nell’ambito dell’ASL Napoli 1 – afferma il primo cittadino – Un’opportunità che aprirebbe nuove prospettive per il futuro dell’ospedale di riferimento della zona. Inoltre, il Maresca potrebbe rappresentare sicuramente un’ottima succursale del costruendo Ospedale del Mare, anzi, la porta d’accesso. In particolare per fronteggiare le emergenze, la riabilitazione e le lunghe degenze sarebbe un’ efficacissima soluzione per ottimizzare al meglio i servizi di posti letto, valorizzando poi soprattutto i poli specialistici del nosocomio torrese. Condizione importantissima che andrebbe nei fatti a sostenere ed alleggerire il lavoro delle strutture sanitarie napoletane e non solo”.

Quello dell’Ospedale del Mare, ancora in costruzione, è un progetto senza dubbio importante; una volta terminato, sarà il nosocomio più all’avanguardia d’Italia. Tuttavia sarebbe troppo distante per i cittadini di Torre del Greco. Nella speranza che l’ASL Napoli 1 accolga il grido di dolore di più di trecentomila abitanti (è questa l’utenza dell’ospedale Maresca), il nosocomio torrese continua la sua lotta per la sopravvivenza.

Fonte:Latorre1905.it

 
< Prec.   Pros. >
Advertisement

Sondaggio

Qual'è il tuo giudizio sulla differenziata a Torre del Greco?
 

Che tempo fa...

Temp: °
Wind Chill: °
Umidità: %
Velocità:  
Direzione.: °
Barometro.:  
Visualizza più dettagli
Servito da: 

Login utente

Utenti Online

Nessun utente online
Guests: 2

Statistiche Comunità

32776 registrati
1787 M
30988 F
0 questo Mese