Il Centro Vulcano mira al rilancio dell’oreficeria torrese
Scritto da Valerio   
venerdì 13 giugno 2008
Era prevista per fine 2007 l’apertura del Centro Artigianale Produttivo “Vulcano”, ma i lavori per il suo completamento sono ancora in corso. La struttura sorgerà in via Lamaria, nelle immediate vicinanze del casello autostradale, al quale sarà collegato tramite una bretella di raccordo. Qui si insedieranno le trenta imprese, consorziate sotto il nome di “Vulcano Prom. Art”, che potranno allestire nei locali del centro laboratori, spazi destinati alla formazione professionale specifica, aree espositive che fungano da fiera. Inoltre, all’interno della struttura, sarà aperto un desk finalizzato alla registrazione delle esigenze degli imprenditori in materia di internazionalizzazione. Questo insediamento produttivo sarà la quarta filiera orafa italiana. Per esso sono stati investiti, oltre ai 14 milioni di euro provenienti dalle tasche degli imprenditori che vi faranno parte, i soldi derivanti dai fondi del POR Campania. Il centro Vulcano è un ponte tra i due sistemi orafi locali: quello di Marcianise e quello di Napoli. Il lavoro di concerto di queste tre “cittadelle” incentiverà un’economia di scala indispensabile all’affermazione del gioiello made in Torre del Greco. E’ importante garantire l’apertura di questa struttura in tempi brevi perché, attraverso le attività svolte nei suoi locali, il gioiello in corallo, quello in cammeo e con pietre dure potrà finalmente avere una patria ben definita. Maria Consiglia Izzo