Torre del Greco, chiede il pizzo a sedici anni
Scritto da andrea   
giovedý 13 maggio 2010

ImageEstorcere denaro per conto della camorra a 16 anni. L’età media va sempre più abbassandosi nel clan Ascione di Ercolano. Il baby estorsore, nipote di Luigi Nocerino, recluso al carcere duro, si è così presentato al titolare di un cantiere di Torre del Greco richiedendo con piglio da camorrista navigato il classico e famigerato pizzo. L’intervento dei carabinieri ha però bloccato il tentativo di estorsione.


IL REGALO – “Un regalo per i carcerati”. Questa la motivazione addotta dal 16enne per sottolineare la richiesta del 3% dell’importo delle opere, a nome degli Ascione e dei Falanga. Il ragazzo, fermato dai carabinieri, è ora recluso nel carcere per minori dei Colli Aminei, a Napoli.

Fonte: Campaniasuweb