A Torre del Greco i giovani del centro sinistra si battono per la ripubblicizzazione dell'acqua
Scritto da andrea   
marted́ 27 aprile 2010

ImageIn un cominicato, firmato dai Giovani democratici di Torre del Greco, Giovani Udc, Gruppo giovanile di Sinistra Ecologia e Libertà e Giovani Comunisti torresi, viene messa in risalto la necessità di considerare l'acqua un bene di tutti e la voglia di promuovere un referendum che possa rendere nuovamente pubblico un bene così prezioso per tutti.

 

"Nel mese di Aprile - si legge nel comunicato - parte la raccolta firme per i referendum che hanno come obiettivo la ripubblicizzazione dell'acqua. Allo scopo saranno allestiti appositi banchetti in centinaia di piazze italiane. Le forze giovanili del centro-sinistra della città di Torre del Greco, vista l'importanza dell'acqua come fonte di vita e bene indispensabile per tutti, si uniscono per la prima volta per evitare che la gestione di questo bene così importante possa essere finalizzata al profitto; con tale raccolta firme si intende organizzare un grande momento di azione politica collettiva. La privatizzazione dell’acqua sarebbe un peso insopportabile soprattutto per le classi deboli impreparate a fronteggiare eventuali aumenti e più esposte al rischio di veder sospesa l'erogazione di un servizio vitale, con un conseguente peggioramento della qualità del servizio visto che le società aggiudicatarie dell’appalto hanno solo interesse a trarne profitto. Convinti che l’acqua debba continuare ad essere fonte di vita e non fonte di guadagno, invitiamo tutti i cittadini torresi a partecipare attivamente a questa raccolta firme che avrà luogo tutti i venerdì, sabato e domenica di Maggio in vari punti della città".

Fonte: Insomma.it