Torre del Greco: Eco-mostro, nuova conferenza dei servizi
Scritto da Valerio   
martedì 27 maggio 2008
Torre del Greco. Un’altra tavola rotonda per la questione depuratore. Secondo quanto dichiarato dall’amministrazione comunale, la Regione ha accettato la richiesta di riesaminare l’autorizzazione rilasciata all’epoca dalla Wisco. “Quindi l’amministrazione comunale si sta muovendo in due direzioni, sia attendendo il parere dell’Avvocatura di Stato sulla legittimità della documentazione e confrontandosi in una nuova conferenza dei servizi che si terrà il prossimo 10 giugno 2008. La convocazione della conferenza dei servizi – commenta il Primo cittadino - attesta in modo tangibile il costante lavoro fin adesso svolto dall’Ente Comune. Quest’ultimo, è opportuno ricordarlo, da sempre si è rapportato con le massime istituzioni, dalle Procure di Torre Annunziata e di Napoli alla Prefettura, dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio alla Regione e così via, fino alla Presidenza della Repubblica, per chiedere la sospensione di uno scempio che Torre del Greco non merita assolutamente”. Probabilmente l’incontro con l’Assessore Canapini, il sopralluogo fatto nel sito di Viale Europa, e l’azione in consiglio regionale di Vito Nocera sembra finalmente aver smosso qualcosa. Anche se con un po’ di ritardo visto che la questione depuratore è alla ribalta da mesi, e l’attenzione è stata sempre molto forte sia dalle associazioni locali, dagli organi di stampa e dalla cittadinanza stessa che scenderà in piazza il prossimo 29 maggio. L’obiettivo del sindaco è quello di ricevere, durante questa conferenza, le garanzie che i lavori non procederanno e si ripasserà ad una riesamina generale di tutto. “Auspico di ottenere nella seduta del 10 giugno – conclude Ciro Borriello – la dovuta attenzione e le reali garanzie per la sospensione di un impianto di depurazione di liquidi pericolosi che mortificherebbe un territorio, che da troppo tempo ormai attende invano ben altre destinazioni. Pertanto, il prossimo passo è ancora quello di tenere altissimo il livello di vigilanza da parte di tutti. E di questo ne sono più che certo non mancherà”. Veronica Mosca
Ultimo aggiornamento ( mercoledì 11 giugno 2008 )